Winter Nordic Walking

La Neve per Tutti

Winter Nordic Walking

E’ la versione invernale della camminata nordica che permette anche su neve, il caratteristico movimento del Nordic Walking; l’accorgimento necessario da adottare è che i percorsi siano battuti (tipo le piste da sci di fondo).

Camminando alla luce limpida del sole o baciati dall’atmosfera della candida luna, si ha l’opportunità di riscoprire i ritmi della camminata su pendenze limitate e godere degli effetti positivi, il Winter Nordic Walking è benessere a 360°e mette in moto come per la pratica “estiva”, circa il 90% della muscolatura. Per la caratteristica dei percorsi e della tecnica è adatto a tutti.

Consigli per la pratica del Nordic Walking

Il concetto di vestizione a strati è quello che suggeriamo di adottare tenendo presente il periodo e i luoghi di svolgimento. Un abbigliamento costituito da capi eccessivamente pesanti (tipo tute da sci o simili) non permette di tarare la sensazione di caldo/freddo in funzione dell’attività motoria favorendo così una sudorazione o un freddo eccessivi, inoltre con il gesto tecnico del nordic walking è necessario che non siano ingombranti.

Primo strato a contatto con la pelle, deve garantire la corretta traspirazione e una tenuta termica idonea alle temperature. Sconsigliato utilizzare fibre naturali tipo il cotone che trattengono l’umidità.

Secondo strato o intermedio: è uno o più strati composti da maglie a collo alto o basso e a manica lunga; utile stratificare utilizzando gilet oppure dei giubbini tecnici sovrapponibili. La componente termica del capo è necessaria.

Terzo strato: è il layer da meglio considerare per questa attività vista la stagione in cui si praticano le ciaspolate. Si tratta di una giacca impermeabile e anti-vento (il cosiddetto guscio) che utilizza membrane tipo Goretex o similari; In abbinamento si aggiunge normalmente una giacca con imbottitura in piumino; ne esistono di diversi pesi e modelli ed è possibile ridurli a dimensioni molto contenute se nel caso è necessario riporli nello zaino. Valida opzione alternativa al piumino sono i capi con imbottitura sintetica.

Per la parte inferiore consigliamo pantaloni lunghi costruiti in tessuto tecnico che permettano di muoversi senza impedimenti di un peso adeguato. L’utilizzo di un sovrapantalone con la stessa tipologia di materiali del guscio oppure una calzamaglia termica sono consigliati.

Calze da trekking invernali calde ed ergonomiche.

Calzature: nel caso vengano utilizzate gli appositi attrezzi (delle piccole ciaspole denominate Rak) la scarpa è dedicata in quanto presenta un sistema di bloccaggio integrato nella scarpa stessa. Diversamente quando si pratica il winter nordic walking senza attrezzi è necessario utilizzare una tipologia di scarpa alta possibilmente in Goretex o simile per proteggersi da neve e freddo, la termicità è un elemento molto importante da considerare nella scelta dello scarponcino.

Zaino con conformazione ergonomica e con fascione ventrale; la capacità di circa 30-35 litri è adatta per una ciaspolata giornaliera.

Coprizaino, nel caso di neve o pioggia.

Diversamente dall’estate dove i bastoncini telescopici sono facoltativi, su neve sono invece necessari e devono essere dotati di rondella anti sprofondamento di dimensioni adeguate.

Gli accessori e i suggerimenti indicati di seguito assumono notevole importanza in questa tipo di attività invernale.

Portare un copricapo che svolga una funzione protettiva dal freddo e dal vento

Utili sono i cosiddetti “buff” che possono essere utilizzati come scaldacollo o come copricapi leggeri

I guanti sono un accessorio che in inverno e su neve è assolutamente indispensabile. Le basse temperature possono creare problemi alle estremità come le mani è quindi consigliato scegliere un guanto adatto e che permetta il gesto tecnico.

Dotarsi di occhiali da sole con fattore di protezione 3 (lo si trova indicato su ogni occhiale e va da 1 a 4) ed è il livello ideale per quasi tutte le attività in outdoor; su neve sarebbe utile avere anche un occhiale che in caso di nevicata e/o vento protegga lateralmente gli occhi

La crema protettiva e lo stick per le labbra, necessari per la protezione dai raggi uv ma anche per proteggersi dal vento.

Molto importante il contenitore per i liquidi; in inverno quelli termici sono quasi un obbligo per portare al seguito bevande calde che in caso di freddo intenso possono dare sollievo.

Parti con noi

Al momento non ci sono proposte per questa attività.

Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato su tutte le nostre proposte