Puglia – Il Gargano

VALLE DEL PRIMIERO E VANOI
DOLOMITI – VALLE DEL PRIMIERO E VANOI
27 aprile 2017
CAMPANIA – Ischia e Capri da scoprire a piedi
31 maggio 2017

 0,00 IVA inc.

da Aprile a Ottobre

Alla scoperta del Parco Nazionale del Gargano tra baie, foreste e borghi marinari

 Il Parco Nazionale del Gargano, accarezzato da uno dei mari più belli e limpidi d’Italia e coperto da fitte ed estese foreste o dalla macchia mediterranea sarà il protagonista del nostro cammino stupendoci con grandi altopiani carsici, con ripide falesie sul mare, con grotte, colline e lagune. Avremo l’imbarazzo della scelta, e senza farci mancare il mare con le sue foreste costiere di pini e lecci, coltivazioni di mandorli, aranci e ulivi, ci addentreremo nella Foresta Umbra, con i suoi boschi impenetrabili, regno di querce, abeti, castagni, pini di Aleppo e soprattutto faggi. Avremo modo anche di percorrere un tratto della Sacra Via Langobardorum, antica via della fede tra il mare ed il cielo e via spirituale di raccordo fra l’Europa e la Terra Santa, ricca di eremi immersi nella natura e potremo fare il bagno nella splendida baia di Vignanotica, attraverso il Sentiero dell’Amore, uno degli itinerari naturalistici più belli del Gargano, ammirando l’eccezionale biancore delle alte falesie a strapiombo sul mare. Scopriremo il Gargano in ogni suo aspetto, dai paesi suggestivi caratterizzati da vicoli tortuosi e case bianche, alle mille sfaccettature che la natura incarna in questo promontorio senza tralasciare la storia, le persone, i prodotti tipici ed i sapori del posto.

La Foresta Umbra, la Sacra Via Langobardorum e il santuario di Stignano, primi bagni di stagione nella Baia di Vignanotica e nella baia dei Mergoli, il Sentiero dell’Amore, escursione in barca alla scoperta delle grotte della costa, i tipici borghi marinari come Vieste, Peschici, Mattinata, i colori, sapori e profumi di questo angolo d’Italia.

1° giorno:

Arrivo in hotel. Sistemazione nelle camere e tempo libero. Cena in hotel. Dopo cena briefing con presentazione del programma.

 

2° giorno:

Vergon del lupo – Valle dei carri – Mandorla amara

Dopo la colazione, ci sposteremo con i propri mezzi nell’area pic-nic di Vergon del Lupo per un percorso ad anello che da questo punto si inoltra nella Valle dei Carri, fino ad incrociare la strada comunale di Mandorla Amara, da cui si risale verso Vergon del Lupo attraversando una incredibile diversità di paesaggi, dalla macchia mediterranea ricca di essenze profumate, alle pinete di pino d’aleppo inframmezzate da querceti (cerri e lecci) e boschi misti di ornielli, frassini, olmi, agrifogli. Al termine dell’escursione è possibile recarsi, in circa 10/15 minuti di auto, nella vicina spiaggia della Baia dei Mergoli per gustarci un pò di mare.

Punto di partenza: Vergon del Lupo

Punto di arrivo: Vergon del Lupo

Lunghezza percorso: km 10

Tempo di percorrenza: 4 ore circa

Elevazione minima: 342 m;

Elevazione massima 689 m;

Difficoltà: facile

 

3° giorno:

FORESTA UMBRA Caritate- Sfilzi

Dopo la colazione ci sposteremo in direzione Caritate, a circa 30 minuti da Vieste per iniziare il nostro percorso ad anello. “Una cattedrale del Creato” è così che Padre Pio definì la Foresta Umbra. L’itinerario si sviluppa lungo un percorso molto suggestivo dove un mosaico di specie botaniche suoni e profumi impreziosiscono questo angolo di Gargano. La Foresta Umbra è rimasta immutata nel tempo dove la vegetazione ha un tale rigoglio da non trovare facile confronto con alberi enormi che lanciano ad altezza impressionanti il folto groviglio dei rami dal quale la luce del giorno filtra a fatica e si affiochisce in una tenuità di crepuscolo quando il sole non riesce a farsi strada tra le foglie. In basso, alcune volte, a causa della perenne ombra, la vegetazione è stentata e allora la foresta acquista l’aspetto di una immensa cripta sostenuta da gigantesche colonne; altre volte, invece, è tanto spessa ed intricata da formare un viluppo di siepi, di sterpi, felci, arbusti, cosicché l’intero bosco, dalle cime aeree sino ai tronchi, diventa un’unica muraglia verde, dove a stento qualche sentiero riesce ad aprirsi un varco.

Punto di partenza: Caritate

Punto di arrivo: Caritate

Lunghezza percorso: km 16,4

Tempo di percorrenza: 6 ore circa

Elevazione minima: 250 m;

Elevazione massima 660 m;

Difficoltà: facile/media

 

 4° giorno:

Baia di Vignanotica – Baia dei Mergoli (Sentiero dell’Amore)

 Dopo la colazione ci recheremo verso la Baia dei Mergoli per fare un percorso, da molti ritenuto uno dei più belli della Puglia, che si comincia lungo il tratto costiero che da Baia dei Mergoli ci condurrà su una delle più belle spiagge della Puglia, la Spiaggia di Vignanotica. Il sentiero, di notevole valore paesaggistico, si sviluppa a mezzacosta a strapiombo sul mare ed è ricoperto da una lussureggiante macchia mediterranea, alternata a pineta e uliveti secolari percorrendo in direzione nord-est una vecchia mulattiera in parte trasformata in pista per le attività forestali e antincendio. Dopo qualche chilometro si incontra un bellissimo punto panoramico attrezzato per la sosta con una visuale mozzafiato verso i Faraglioni dei Mergoli. Il sentiero, agevole da percorrere, è delimitato quasi completamente da una staccionata in legno e si snoda a mezza costa prima di una tipica e profumatissima macchia mediterranea a lentisco, rosmarino e fillirea e poi, costeggiando anche alcuni uliveti, in una pineta di pino d’aleppo sino ad incontrare, dopo circa 1,5 Km, un’area attrezzata per la sosta. In questo primo tratto, in primavera, è possibile osservare, oltre alle numerose orchidee, la fioritura della rara Violacciocca minore un sub endemismo italico presente anche in Dalmazia, in Gargano segnalato solo in alcuni siti di Mattinata. Proseguendo ci si inoltra in una fitta pineta fino a giungere ad un bivio segnalato, che costituisce l’inizio e la fine del percorso ad anello; infatti, a destra si imbocca la discesa che conduce alla spiaggia ciottolosa di Vignanotica, una delle più belle del Gargano, caratterizzata da altissime e bianche falesie che sovrastano la spiaggia o che sono a picco sul mare. Lungo quest’ultimo tratto che attraversa la pineta prossima al mare, è stato attrezzato un punto di sosta e panoramico dal quale, con un buon binocolo, si possono osservare gli animali selvatici allevati nell’attigua ex riserva di caccia Santa Tecla.

Punto di partenza: Baia dei Mergoli

Punto di arrivo: Baia dei Mergoli

Lunghezza percorso: km 8

Tempo di percorrenza: 3 ore circa

Elevazione massima 164 m;

Difficoltà: facile

 

 5° giorno:

Santuario di Stignano – Convento di San Matteo (Via Sacra Longobardorum)

Dopo la colazione ci sposteremo verso il Santuario di Stignano e, dopo aver posizionato alcuni mezzi sul luogo di arrivo, inizieremo la nostra escursione. Il Gargano, sin dalla fine del V secolo, è stato percorso incessantemente da numerosi Pellegrini diretti alla grotta dell’Arcangelo Michele. Il nostro viaggio inizia dal Santuario di Stignano, che costituisce la porta settentrionale del Gargano mistico. Da questo luogo la Via Sacra Langobardorum entra nel vivo con una tappa densa di altissima spiritualità Mariana e Francescana. Stignano è il luogo da cui il pellegrino incominciava il suo vero cammino penitenziale, ma anche di intensa gioia ed è qui che troviamo Eremi immersi nella natura, una volta luogo selvaggio ricco di anfratti, canali, cavità e pendii ma allo stesso tempo tranquillo, dove si poteva pregare e meditare indisturbatamente.

Punto di partenza: Santuario di Stignano

Punto di arrivo: Convento di San Matteo

Lunghezza percorso: km 13,9

Tempo di percorrenza: 5 ore circa

Elevazione minima: 176 m;

Elevazione massima 889 m;

Difficoltà: media

 

 6° giorno:

Le Grotte Marine

Dopo la colazione si provvederà al check-out e raggiungeremo il punto di imbarco per l’escursione dedicata alla scoperta via mare della costa del Gargano che si presenta alta con innumerevoli cavità, che sono dei veri prodigi di incanto e meraviglia. Il tratto più suggestivo è quello tra Vieste e Mattinata, 40 chilometri di scogliera alta e frastagliata orlata da verdissima macchia mediterranea. Lo spettacolo più suggestivo è offerto dalle innumerevoli e bellissime Grotte Marine erose nel corso dei millenni dal vento e dal mare dove un gioco diverso di luci e di colori le rendono uniche. Sono circa 26, tra cui spiccano per singolarità e bellezza: la Grotta Campana alta, la Grotta dei Contrabbandieri, la Grotta delle Rondini, la Grotta Sfondata. Il rientro è previsto intorno alle ore 12.30. Pranzo libero e partenza per le proprie destinazioni.

Le camminate proposte sono adatte a tutti, escursionisti e praticanti di nordic walking. I dislivelli contenuti permettono anche ai neofiti di partecipare alle attività, è comunque necessario avere un minimo di abitudine all’attività motoria e al cammino per qualche ora al giorno. Le escursioni sono su sentieri che si snodano nella macchia mediterranea fra costa e zone montuose circostanti, c’è la possibilità di fare bagni durante le uscite.

In auto:

Da Nord: Autostrada A14 (Bologna- Bari), uscita al casello di Poggio Imperiale, seguire le indicazioni per Gargano, Vieste.

Dal centro: Autostrada A16 (Napoli-Bari), uscita al casello di Candela, proseguire per Foggia, Gargano.

Da Sud: uscita al casello Cerignola Est, seguire le indicazioni per Manfredonia, Vieste; oppure uscire al casello Foggia e seguire le indicazioni per il Gargano.

In Treno:

1) scalo alla  stazione di Foggia. Dal piazzale antistante la stazione è possibile prendere l’autobus per Vieste delle autolinee SITA o FERROVIE DEL GARGANO.

2) scalo alla stazione di San Severo; prendere il caratteristico trenino delle Ferrovie del Gargano fino a Peschici-Calenella. Dal piazzale antistante la piccola stazione prendere l’autobus per Vieste.

In Autobus: Le compagnie Ferrovie Del Gargano e  autolinee Sita effettuano corse dirette per Vieste con pullman dalle principali città italiane, Torino, Bologna, Milano, Roma. Inoltre collegano le stazioni di Foggia (Foggia – Vieste 100 Km), San Severo e Calenella a Vieste:

Ferrovie del Gargano : +39 0881/725188  www.ferroviedelgargano.com

Autolinee SITA: +39 0881/352011       www.sitasudtrasporti.it

-Per informazioni:  contact@dimensioneattiva.it

-I percorsi verranno svolti secondo programma solo se le condizioni ambientali lo permetteranno, nel caso fosse necessario verranno proposte escursioni e attività alternative.

-La proposta si svolgerà esclusivamente al raggiungimento del numero minimo di persone iscritte; qualora il numero minimo non venga raggiunto la quota versata verrà interamente rimborsata.

-Il programma potrà subire variazioni a seconda delle condizioni ambientali a insindacabile giudizio delle guide.

-Attrezzatura suggerita: per maggiori dettagli clicca qui

Un evento “Dimensione Attiva” in collaborazione con Prowalking e Nordic Walking Marche

-Organizzazione tecnica di Geosfera Viaggi – gruppo Globe Inside srl

Esaurito

COD: GARGANO201701. Categoria: .