TREKKING ISOLE EGADI (SICILIA): FAVIGNANA – MARETTIMO – LEVANZO

EBIKE NELLE PREALPI VENETE: PICCOLE DOLOMITI E PASUBIO
EBIKE NELLE PICCOLE DOLOMITI E PASUBIO
15 gennaio 2019
EBIKE NELLE TERRE DELLA SIBILLA
24 gennaio 2019

da giugno a ottobre

nell’area marina protetta delle più belle isole d’Italia

Le Isole Egadi, territori di fascino assoluto, dai colori spettacolari e intensi.

Tre isole con caratteristiche differenti ma accomunate da un mare che ha pochi eguali al mondo. Visiteremo Favignana, un’isola dalla conformazione particolare avendo infatti delle vaste zone pianeggianti che contrastano con la dorsale montuosa. I colori, l’architettura e la suggestione delle cale di Favignana l’hanno resa famosa in tutto il mondo, inoltre, la particolare storia dell’isola e la sua conformazione geologica, ha permesso che si formassero dei particolarissimi ambienti di bellezza esotica, chiamati Giardini Ipogei. Non ultimo da considerare il lato escursionistico dell’isola, dove i percorsi adatti a tutti consentono di vivere diversamente questa unica realtà. Durante il soggiorno a Favignana, in una delle giornate ci trasferiremo con 10 minuti di aliscafo a Levanzo, la più piccola delle Egadi per conoscerne i vari versanti e visitando una delle cale in assoluto più suggestive di queste zone. Il successivo trasferimento a Marettimo ci trasporterà invece in una dimensione dai contorni del tutto unici. La montagna verde e boscosa rivolta a levante, le pareti dolomitiche del versante occidentale, le calette dai colori caraibici, le grotte marine, l’unico paese presente e la natura incontaminata ne sono gli ingredienti con la ciliegina dell’unico modo per visitarla e cioè le escursioni a piedi. Marettimo è un luogo dove per certi aspetti il tempo sembra si sia fermato e l’atmosfera che vi si respira è veramente irripetibile. In conclusione possiamo sicuramente affermare che questi sono luoghi di bellezza assoluta dove mare e montagna si mescolano in uno splendido connubio con il risultato di dare al camminatore sensazioni ed emozioni impareggiabili; inoltre gli aspetti naturalistici, storici, archeologici ed enogastronomici specifici di questi posti, rendono davvero speciale questa vacanza.

  • I bagni in un mare unico,
  • i siti archeologici,
  • le riserve naturali sia di mare che di terra delle Egadi,
  • Favignana e le sue cale,
  • la Tonnara dello Stabilimento Florio,
  • Marettimo isola dolomitica,
  • Levanzo microcosmo mediterraneo,
  • escursioni di assoluta soddisfazione,
  • la gustosissima enogastronomia locale
  • l’atmosfera che solo in questi luoghi si può trovare.

1° giorno :

Ritrovo presso l’aeroporto di Trapani alle ore 15.50, trasferimento con mezzo privato dall’aeroporto di Trapani/Birgi al Porto di Trapani per imbarco per l’isola di Favignana col primo aliscafo utile. All’arrivo a Favignana previsto trasferimento in bus presso Cala La Luna residence. Check-in, sistemazione in camera. Briefing di gruppo con presentazione del programma della settimana, cena presso ristorante all’interno del Cala La Luna e pernottamento.

2° giorno : “Il mare turchese e le suggestive cale di Favignana”

Dopo colazione recupereremo le biciclette a pedalata assistita che ci permetteranno di vedere quasi tutto il periplo dell’isola. Partendo dal porto di Cala Principale giungeremo alla zona archeologica di San Nicola e attraverseremo le suggestive cave di tufo. Superata Cala Rossa, il percorso si snoda in un continuo susseguirsi di cale e calette, ottima occasione per un bagno. Arrivati a Punta Longa, sede di un porticciolo e di un piccolo villaggio di pescatori, ritorneremo verso il paese, proseguiremo poi mantenendo il versante meridionale di Favignana, verso la parte rivolta a ponente e visitando le splendide cale che la caratterizzano (Cala Rotonda, Cala Grande) fino a raggiungere Punta Faraglione che corrisponde all’estremo nord dell’isola. Pranzo al sacco o presso uno dei numerosi chioschi lungo il percorso. Rientro in albergo, cena in hotel e pernottamento.

Dislivello 70 m

Difficoltà T/E

 3° giorno : “Levanzo”

Dopo colazione trasferimento in aliscafo a Levanzo, l’isola meno popolata e più piccola dell’arcipelago. Attraversato il paese si procede in direzione Sud, lungo le scogliere calcaree che dominano il Faraglione; si risale con stretti tornanti verso l’interno fino a raggiungere un sentiero a mezza costa nel versante occidentale; a poca distanza si aprono numerose grotte, tra le quali quella del Genovese, decorata da pitture rupestri risalenti a oltre 10000 anni fa. La macchia lascia progressivamente spazio a un paesaggio rurale, con ampi appezzamenti coltivati e casolari contadini; da qui si prosegue lungo una strada in pietra che riconduce al paese; è possibile procedere oltre, in direzione Nord, fino alla suggestiva Cala Minnola, dove il mare raggiunge le tonalità più intense di azzurro delle Egadi. Rientro nel pomeriggio a Favignana. Cena in Hotel e pernottamento.

Dislivello 360

difficoltà T/E

4° giorno : “Rocca S.Caterina e Marettimo

Dopo colazione si parte in direzione delle campagne collinari dell’isola e di Forte S. Caterina, utilizzato come prigione ancora agli inizi del XX secolo, oggi abbandonato; da qui (quota 310 m) si ammira il magnifico paesaggio pianeggiante del versante occidentale, segnato da pascoli e uliveti circondati da muri a secco in pietra. Durante l’ascensione, si può ammirare la vegetazione tipica della macchia mediterranea e ci si può imbattere in alcuni degli animali presenti sull’isola, come i conigli selvatici e alcune specie di uccelli.

Il percorso ad anello prosegue lungo una strada lastricata che riconduce in paese.

Rientro in hotel. Trasferimento con mezzo privato al porto di Favignana e partenza per raggiungere l’isola di Marettimo.

Arrivati a Marettimo sarete accolti da personale Myland che vi accompagnerà nel luogo di incontro con i proprietari delle varie strutture di bed and breakfast e affittacamere selezionate per ospitarvi con la formula dell’ospitalità diffusa. Ogni coppia seguirà il proprio host (trasferimento delle valigie con macchina elettrica presso le strutture selezionate). Cena presso giardino privato con terrazza panoramica allestita per servire gli ospiti con la formula dell’home restaurant (la cena comprende antipasti vari con prodotti della tradizione locale, primo piatto a base di pesce, secondo di pesce, frutta, acqua naturale e frizzante, vino locale incluso.)

5° giorno: “Monte Falcone”

Dopo colazione si parte verso il paese e attraverso un’agevole mulattiera immersa nel verde si raggiungono le Case Romane, ruderi di antichi insediamenti. Da qui si prosegue lungo un panoramico sentiero dove la vista si allarga dalle rocce a picco sul mare fino a Punta Troia. Raggiunta quota 570 m. appare il versante occidentale dell’isola, che offre la vista suggestiva dei torrioni dolomitici, solcati da profondi valloni verdeggianti che scendono ripidamente verso il mare. La vegetazione è costituita da macchia mediterranea dominata da cisti ed erica arborea, mentre il panorama offre una vista completa sulle altre isole e sulla retrostante costa siciliana.

Poco dopo si giunge sulla vetta con sentiero in parte roccioso (686 m. di altitudine), il panorama si apre a 360°. Si prosegue ad anello scendo verso la parte settentrionale dell’isola in vista di Punta Troia percorrendo un sentiero molto affascinante per i panorami offerti. Rientro in paese e al residence dove sarà possibile effettuare un bagno nella caletta sottostante la struttura. Il rientro in paese se le condizioni meteo marine lo consentiranno, potrà essere effettuato in barca con giro dell’isola e visita alle grotte (il costo sarà da pagare in loco). In alternativa rientro a piedi lungo il sentiero costiero.

Cena e pernottamento.

Pranzo al sacco

Dislivello 680 m

Difficoltà E

6° giorno : “Semaforo/Punta Libeccio”

Dopo colazione si sale ripercorrendo il tratto fino a Case Romane, da qui con bellissimo sentiero che a tratti si sviluppa nel bosco si raggiunge la sella di Portella Anzini (493), si prosegue quindi verso il casotto del Semaforo (500), antica postazione di segnalazioni marittime. Si prosegue ora in discesa attraversando la pineta e la macchia mediterranea affacciandosi sul versante occidentale. Questo è il lato “segreto” dell’isola, dove si aggirano i mufloni e vola indisturbata l’aquila del Bonelli; si raggiunge Contrada Chiannazza, per proseguire poi in direzione del Faro di Punta Libeccio, estrema propaggine occidentale che interrompe le ripide scogliere dove crescono numerose piante endemiche e tornano ogni anno a nidificare le berte maggiori e il raro uccello delle tempeste. Si ripercorre un tratto di sentiero per poi affacciarsi sul versante orientale di Marettimo e rientrare quindi alla base.

Rientro in paese nel pomeriggio e degustazione di prodotti tipici locali.

Cena  e pernottamento

Pranzo al sacco

Dislivello 500

difficoltà E

7° giorno:

Al termine della colazione, escursione che si svolge in direzione delle piccole spiagge poste a ridosso delle pareti rocciose del lato sud di Marettimo. Lasciato il paese alle spalle e dopo un tratto costiero, si sale su sentiero attraverso un affascinante bosco che fra i profumi della macchia mediterranea alternati a scorci panoramici, condurrà i partecipanti a Carcaredda, località gestita dalle guardie forestali e posta su un balcone naturale esposto a sud. Su tracce di sentiero sarà possibile raggiungere punta Bassana, estrema propaggine meridionale dell’isola con la caratteristica di avere un panorama favoloso. In alternativa per chi preferisce il mare possibilità di bagno scendendo alle calette sottostanti. Ritorno a Carcaredda per il pranzo con panini caratteristici preparati dall’organizzazione. Rientro in paese e restante tempo libero.

Cena e pernottamento.

8° giorno :

Colazione. Dopo il check-out trasferimento da Marettimo a Trapani in aliscafo alle 9.30. All’arrivo a Trapani trasferimento con mezzo privato in aeroporto di Trapani Birgi per rientro nelle località di provenienza.

Le camminate proposte sono adatte a tutti e presentano durate giornaliere. I dislivelli contenuti permettono anche ai neofiti di partecipare alle attività, è sufficiente avere un minimo di abitudine all’attività motoria e al cammino. Le escursioni sono facili su sentieri che si snodano nella macchia mediterranea fra costa e zone montuose circostanti, c’è sempre la possibilità di fare dei bagni durante le uscite.

È possibile raggiungere direttamente Trapani dai principali aeroporti d’Italia, in alternativa è possibile viaggiare su Palermo che presenta maggiore frequenza di voli e da cui con gli autobus è facile raggiungere Trapani. Ad esempio il vettore Ryanair offre il viaggio di andata e ritorno da Milano Linate con partenza alle 14,00 e arrivo a Trapani alle 15,35 mentre da Roma Fiumicino sempre con lo stesso operatore è possibile partire alle 13,20 con arrivo a Trapani alle 14,35

Il ritrovo del gruppo è previsto presso l’aeroporto di Trapani alle ore 15,50 da dove iniziano i servizi inclusi nel pacchetto.

-Per informazioni:  contact@dimensioneattiva.it

-Il periodo estivo richiede, durante le escursioni, di avere al seguito un’adeguata quantità d’acqua (in caso di dubbi chiedere ai referenti)

-I percorsi verranno svolti secondo programma solo se le condizioni ambientali lo permetteranno, nel caso fosse necessario verranno proposte escursioni e attività alternative.

-La proposta si svolgerà al raggiungimento del numero minimo di iscritti; qualora questo numero non venga raggiunto la quota versata verrà interamente rimborsata.

– La proposta potrebbe essere svolta, a discrezione degli organizzatori, anche qualora il numero minimo non venga raggiunto, solo con l’assistenza e l’accompagnamento della guida locale.

-Il programma potrà subire variazioni a seconda delle condizioni ambientali e a insindacabile giudizio delle guide.

-la struttura alberghiera di alloggio potrebbe subire variazioni, nel caso lo standard e i servizi rimarranno i medesimi.

-Attrezzatura suggerita: per maggiori dettagli clicca qui clicca qui

Un evento “Dimensione Attiva

-Organizzazione tecnica di Geosfera Viaggi – gruppo Globe Inside srl